Raggio: Chiuso
Raggio:
km Set radius for geolocation
Cerca

Pitbull: cura, carattere ed educazione

Pitbull: cura, carattere ed educazione

Se pensiamo ad aggressività, morsi e combattimenti una tra le prime razze che ci vengono in mente è senza ombra di dubbio il Pitbull. In realtà questo meraviglioso cane rispetto ai luoghi comuni che girano su di lui. Andiamo allora a scoprire tutte quello che c’è da sapere per prendersi cura di un Pitbull.

 

Storia

Il PitBull odierno, secondo alcune fonti, pare essere un incrocio tra l’Old English Terrier e l’Old Bulldog utilizzati nel XXI in Europa come cani da lavoro seppur in seguito furono addestrati per i combattimenti (hobby molto in voga tra gli inglesi dell’epoca). Il termine “pit” in inglese vuol dire proprio arena (luogo dove si tenevano tali manifestazioni che purtroppo continuano ancor oggi illegalmente).

E’ da questo momento storico che l’idea di questi cani è radicalmente cambiata ed associata alla pericolosità dell’animale in sé.

Addirittura negli anni 80′ e 90′, negli USA, è stata redatta una legislazione specifica che proibiva alle famiglie di allevare dei Pitbull per via della loro “natura intrinsecamente aggressiva e pericolosa”. Per far capire la situazione, in questo periodo passavano i funzionari pubblici a prelevare i cani che si trovavano nelle famiglie, anche se non avevano mai dato alcun accenno di aggressività. Anche in Italia i Pitbull sono stati inseriti nella lista di razze pericolose per l’uomo.

Da molti anni ormai, tanti proprietari e persone amanti dei Pitbull si battono per cancellare questa sorta di marchio affisso su un cane  la cui responsabilità è solo quella di aver riposto la sua fiducia erroneamente nell’uomo.

Caratteristiche

Il Pitbull è un cane di taglia mediamuscolatura compatta, forte e dal portamento molto fiero. La sua struttura è un po’ quadrata, la  testa è di forma cuneiforme e nel viso spicca la sua mandibola che poggia sul possente collo. Occhi rotondi, orecchie di norma non molto lunghe vengono ahimè spesso tagliate. Il manto può avere diversi colori ma sempre molto compatto, ruvido e con il pelo corto.

L’altezza è di norma compresa tra i 46 e i 54 cm nei maschi e tra i 41 e 51 cm per le femmine. Il peso invece varia tra i 16 ed i 27 kg per i maschi e tra i 13,5 ed i 23 kg per le femmine.

Carattere

Come detto in precedenza l’aggressività del Pibtull è un preconcetto assolutamente da smentire. I cani di questa razza allevati in ambienti emotivamente stabili ed affettuosi hanno la possibilità di sviluppare il loro vero carattere dolce e amorevole, proprio come quello di altri cani. Ovviamente se il Pitbull si trova invece a dover vivere in un ambiente poco consono sarà senza ombra di dubbio più esposto a sviluppare sviluppando dunque una certa aggressività (anche per altre razze di cani vale questo concetto).

Quando sentiamo parlare di attacchi da parte di Pitbull all’uomo spesso il loro comportamento è da imputare ad una potenziale aggressività spesso incentivata anche dal proprietario stesso che magari, servendosi del cane come guardia, l’ha addestrato a reagire in questo modo.

Il PitBull è in realtà un cane coraggioso, fedele al proprietario che se ben educato può essere un cane di famiglia fedele compagno dei bambini. C’è addirittura chi lo utilizza per la dog Therapy e aiutare le persone affette da autismo.

Si tratta infine di un cane che regge molto bene lo stress fisico e mentale, molto intelligente ma un po’ testardo.

Malattie

Il Pitbull non è un cane soggetto a particolari malattie e data la sua prestanza fisica gode di ottima salute.

In tutti i casi raccomandiamo controlli di routine, profilassi contro zecche o pulci e cura preventiva per la Filariosi Cardio Polmonare.

Cura

Il Pitbull è un cane che può non essere adatto a chi è alle prese con la prima esperienza in fatto di animali. Si tratta infatti di un cane che deve essere educato fin da piccolo, che ha bisogno di qualcuno che possa dedicargli del tempo libero per farlo uscire, correre e giocare all’aperto. E’ un cane molto muscoloso e potente che ha bisogno di poter liberare la propria energia e non stare sempre chiuso tra quattro mura domestiche.

Non ha bisogno di grandi cure ma di un’alimentazione equilibrata da stabilire fin da subito con il proprio veterinario per evitare carenze nutrizionali o farlo ingrassare eccessivamente. I Pitbull tenuti in casa, infatti, tendono ad eccedere con il cibo e aumentare di peso.

Dato che si tratta di un cane a pelo corto può essere spazzolato di tanto in tanto.

Oltre a tutto questo la caratteristica principale del Pitbull è che ha bisogno di passare del tempo con il proprietario a cui si affeziona molto quindi evitate di adottarlo se non avete il tempo e le enrgie per stare con lui.

Questo è tutto quello che c’è da sapere su questo meraviglioso culturista ma come sempre vogliamo ricordare che un cane non è un giocattolo e ha bisogno di cure e attenzione. Questo è ancora più vero nel caso del Pitbull che ha bisogno dell’affetto del suo proprietario, di lunghe corse e passeggiate all’aperto e di qualcuno che stia attento alla sua alimentazione.

Posso aiutarti?