Raggio: Chiuso
Raggio:
km Set radius for geolocation
Cerca

Beagle: “o si ama o si odia”

Beagle: “o si ama o si odia”

Il Beagle nasce in Gran Bretagna XIII secolo, testimonianza di quanto sia antica questa razza. Esistevano due segugi differenti: quelli più grossi, chiamati Buck Hounds, che cacciavano i cervi, e quelli di taglia minore, ovvero i Beagle, utilizzati per la caccia alla lepre e ai conigli, e in seguito anche per la caccia alla volpe.

Negli anni ’50 il Beagle è diventato il cane da compagnia per eccellenza negli Stati Uniti (nonostante fosse presente in America fin dagli ultimi anni del 1800). Diventò molto di moda il beagling, ovvero la caccia alle velocissime lepri, meno costosa e più divertente della caccia alla volpe. Il Beagle quindi entrò nelle famiglie dei cacciatori, e il suo dolce tartufo, le orecchie penzolanti e gli occhi sporgenti e vispi, poco alla volta conquistarono intere famiglie, rendendolo così il cane da compagnia numero uno.

Aspetto fisico

Il Beagle è un tipico cane tricolore: bianco, nero e marrone. E’ molto molto simile all’Harrier, infatti sembra che la sua razza derivi proprio dall’incrocio tra l’Harrier altri segugi Inglesi.

Il pelo può essere setoso o leggermente ruvido, il peso oscilla 9-13 kg e l’altezza tra 33-40 cm. Ha la testa possente, il tartufo nero con le narici molto sviluppate, le orecchie lunghe pendono ai lati della testa, gli occhi sono sporgenti e anche molto teneri, marroni o nocciola. Corpo solido, cosce muscolose, zampe rotonde e forti. La coda solitamente è in posizione eretta, e sembra quasi lo sia apposta per scodinzolare di frequente e incessantemente, in modo esuberante. La sua fisicità è davvero indicativa per le attività di caccia, è capace di scatti e inseguimenti, anche nei boschi più fitti e su terreni non perfettamente regolari.

Carattere

Non dimentichiamoci che il beagle nasce come segugio, ciò fa sì che utilizzi molto l’olfatto dovunque e con chiunque anche se non si trova in un contesto di caccia.

Questo potrebbe comportare dei problemi al momento dell’uscita. Infatti il cane potrebbe essere talmente intento a cercare tracce ovunque da non sentire i tuoi comandi.

Oltre a questo è diventato sempre di più un cane da compagnia: affettuoso, fedele alla sua famiglia, docile e non presenta mai atteggiamenti violenti e questo lo rende indicato se si hanno bambini molto piccoli.

E’ un cane che può vivere tranquillamente in appartamento sia per le dimensioni che per il suo scarso abbaiare. Tuttavia ha bisogno di fare moto; nel suo DNA c’è la caccia quindi, anche se tenuto in piccoli appartamenti, deve fare lunghe passeggiate e qualche corsa in un prato all’aperto.

I vari corredi genetici utilizzati per ottenere questo Fido da caccia, inoltre, lo rendono un cane estremamente facile da educare.

Il Beagle è un cane estremamente attivoama la vita casalinga ma non ne rispetta sempre le regole, adora giocare e fare confusione, e questo potrebbe andare in contrasto con l’ordine di un’abitazione o con le regole di casa. E’ buffone e accattivante, cordiale, molto amico dei bambini, allegro ed è anche dotato di una voce armoniosa!

La leggenda narra che Elisabetta I possedesse alcuni “Beagle cantanti” infatti. Nonostante non sia un cane che abbaia molto in ambito casalingo queste sue caratteristiche di intonazione vocale sono una sua peculiarità, come lo scodinzolio costante. Detesta essere lasciato da solo, ha bisogno di continui stimoli e predilige la compagnia giocosa o quella dei bambini, da cui si lascia anche cavalcare! Ama correre e ha bisogno di farlo spesso, magari con altri cani.

E’ un cane impegnativo, sofisticato tanto quanto rude, bellissimo e buffo, un regalo davvero speciale per un bambino.

Alimentazione

Circa l’alimentazione il beagle dovrà mangiare due volte al giorno da adulto e quattro da cucciolo. È preferibile il cibo industriale, che apporta tutti gli elementi necessari alla sua alimentazione, sebbene sia sempre da controllare l’etichetta degli ingredienti e scegliere un prodotto di ottima qualità.

Le razioni devono essere misurate in base alle indicazioni presenti sulla confezione. Se ci dovessero essere problemi di sovrappeso, perché in genere i cani sono voraci, è bene tenere sotto controllo la dieta e mantenerlo in movimento. Nel caso invece al contrario di inappetenza, verificare le cause ed eventuali interventi.

Curiosità

il Beagle è uno di quei cani che colpisce proprio al primo sguardo, e di solito la sensazione è molto estrema, o lo si ama o lo si odia. C’è chi lo trova e lo crede un tontolone, e chi lo reputa divertente e arrogante quel tanto che basta a renderlo un cane sicuramente particolare.

Visto che ci troviamo ad ammirare il Beagle è giusto soffermarci un attimo sulla sua fama.

Iniziamo da un classico dei classici. Quanti sanno che Snoopyil personaggio dei Peanuts, è un Beagle?! Sinceramente non ne sapevo nulla di ciò ma tuttavia la reputo una scelta azzeccata che si sposa benissimo con le caratteristiche di Snoopy.

Altri cani famosi del mondo fantastico, stavolta proprio dell’animazione, sono ad esempio la Banda Bassotti Disney, che è proprio una banda di Beagle.

Infine c’è Bravo, il cane dell’Ispettore Gadget, anche lui un Beagle che supporta il poliziotto meccanico in tutti i suoi casi.

Posso aiutarti?